Domenica 3 Maggio, da domani si entra in quella che chiamano “Fase 2”, temperatura esterna di 17 gradi, prevalentemente soleggiato, tuta, tazza di caffè americano, divano, Mac sulle gambe e si scrive. Introduzione narrativo descrittiva per suscitare più empatia e coinvolgimento.

Buongiorno amici del web, oggi ho voglia di trattare un argomento che solitamente i miei colleghi fotografi e video maker vedono come il “male del mondo” quasi alla stregua dell’innominabile “tu sai chi”, che una Pandemia di Covid-19 in confronto è un semplice raffreddore da combattere con un buon antistaminico…dicevo…oggi vi parlo di applicazioni foto e video per il vostro smartphone iPhone o Android che sia.

Le Applicazioni per foto e video sono la rovina dei professionisti?

Lettori cari, le mia capacità di panificare apprese in questa quarantena sono la rovina per i pizzaioli e panetterie della mia città?

Ahahahahhah…No!

Ovvio, ogni tanto posso decidere se farmi la pizza in casa, sarà buona, ovvio che sarà buona, ma non sarà mai come quella dei pizzaioli (parlo dei pizzaioli che sanno fare il loro lavoro). Il termine “home made” non significa scadente, ma semplicemente:

Ho
Opportunità
Mediocri
E

Mi
Arrangio
Davvero
Egregiamente

Tradotto, faccio bene una cosa, ma se dovessi avere bisogno di un prodotto professionale lo devo chiedere a chi di professione fa quel lavoro.
Penso di essermi espresso abbastanza su questo argomento quindi ora bando alle ciance e cominciamo a parlare di queste App che ho usato per un buon periodo e che mi sento di consigliare.

Applicazioni per scatto ed editing fotografico

 

PS EXPRESS

Applicazione prodotta dal team Adobe che permette un buon controllo sia in fase di scatto che di editing. Per chi pensa di trovare in questa Applicazione una versione di Photoshop Mobile, si sbaglia di grosso, ma bisogna ammettere che a livello software è stata sviluppata veramente molto bene. Interessante il lato scatto fotografico arricchito con vari filtri per foto dove viene immortalato un volto.
Il lato editing si presenta molto completo (molto simile all’App Lightroom), proponendo una bella sfilza di filtri e preset, ma lasciando anche una grande libertà per l’editing manuale.
Degna di nota la possibilità di utilizzare la maschera di ritaglio (proprio come in Photoshop Desktop) per applicare modifiche solo ad una selezione delle foto, potendo anche scegliere automaticamente tra sfondo o soggetto.
Ultimo, ma non per questo meno importante, se nel vostro Pc o Mac avete installato Photoshop, avrete la possibilità di trasferire il progetto de Mobile a computer.

 

 

LIGHTROOM APP

Ed eccoci qui con la sorellina minore di Photoshop, minore si, ma sotto un punto di vista di editing e possibilità possiamo dire che lascia a sedere lasua “congiunta” di cui abbiamo parlato qui sopra. Editing fotografico veramente completo e performante con una grandissima quantità di controlli e filtri. A differenza di PS EXPRESS, Lightroom non si presenta con un grande numero di preset, ma consente un controllo impeccabile su tutti quelli che sono i parametri a cui siamo abituati nella versione Desktop.
All’interno dell’app è presente una sezione “social” che permette di condividere e a propria volta guardare foto postate da altre persone sparse per tutto il mondo…il bello di tutto questo? avere la possibilità di vedere la cronologia di modifiche apportate all’immagine postata; a mio avviso cosa utilissima per avere spunti artistici e capire i processi di post produzione.

 

SNAPSEED

Benvenuti nell’App di Mountain View e come tutte le cose in stile Google anche Snapseed si presenta con un layout iper basico e con le giuste funzionalità al posto giusto. Veniamo accolti da una schermata “Effetti” un po’ scarna con 12 preset, ma il vero potenziale lo troviamo all’interno della schermata “Strumenti” dove troviamo più di 28 controlli dove già solo il primo: “Calibra Immagine” ci da la possibilità di modificare la foto attraverso i 7 parametri principali (Esposizione, Contrasto, Luci, Ombre ecc ecc).
Se non vi bastano i controlli principali…bhe potete andarci giù cattivi con tutti le altri voci, anche se, come tutte le cose più artistiche contenute in queste app, tendono ad essere abbastanza “distruttive” se usate in modo massiccio. Quindi consiglio, per evitare di trasformare un meraviglioso tramonto in una valle di sangue in stile “Il signore degli Anelli”, applicate pure il filtro ENFASI, ma poi impostatelo al 15%. Battute a parte, app spettacolare, di semplice utilizzo e con una dose infinita di controlli. Dateci dentro e grazie Google.

 

ENLIGHT

A me piace definirla l’app “coatta” perché lo è davvero, layout grafico bello dark e pieno di controlli, non mancano come sempre i controlli base (esposizione, taglia ecc), ma se scaricate Enlight lo dovete fare per usare i suoi filtri “pittura”, “urbano”, “schizzo” e tanti altri. La cosa da mettersi in testa è che queste modifiche sono veramente “distruttive”, ma artisticamente parlando, se cercate qualche cosa di veramente spinto…avete trovato l’app giusta. Se devo essere sincero, non ho mai usato tantissimo Enlight in quanto come stile preferisco virare su post produzioni più semplici e pulite, ma quando ho avviato quest’App sono sempre riuscito a giocare con la fantasia e a sperimentare divertendomi. Tirando le somme: App da affiancare ad un’altra più performante per quello che riguarda l’editing base.

 

VSCO

Unico neo di questa App? il nome impronunciabile quando cerchi di consigliarla a qualcuno, “visco” “vi esse ci o”…ma superato lo scoglio del nome, bhe ragazzi, che dire, forse a livello di preset utilizzabili VSCO è l’app più fornita dello store.
Come editing manuale direi che siamo ai livelli della famiglia Adobe, ma i filtri categorizzati in base agli scatti ‘natura’, ‘urbano’, ‘ritratto’ e così via restano i migliori su App Store. L’applicazione è solida, senza bug o rallentamenti di alcun genere (grazie anche ai continui aggiornamenti).
Dopo aver analizzato il lato fotografico e di possibilità artistiche che offre questa applicazione, porto alla luce l’unico problema tecnico (oltre quindi al nome impronunciabile) che è la gestione dei file che porta parecchie volte a dei conflitti tra l’app nativa di gestione foto di Apple o Android e la galleria di backup dell’app. Speriamo risolvano questi problemi in quanto VSCO offre veramente delle potenzialità fotografiche assurde. Aggiungo in ultimo la novità introdotta da poco tempo di poter modificare anche i file VIDEO applicando la miriade di filtri a disposizione.

 

ULTRALIGHT

Aggiungo anche questa App che dopo la lista appena fatta potrebbe sfigurare soprattutto se parliamo della versione Pro (7,90€) a mio avviso piena di problemi ed errori che la rendono difficile da utilizzare per alcune procedure, ma spezziamo una lancia in favore di Ultralight Free definendola: un’ottima alternativa alle altre app descritte sopra, con un’interfaccia pulita e semplice sia in fase di editing base che di “filtraggio”. Nella pagina “edit” a mio avviso sono presenti un paio di skills interessanti anche nella versione free. Ultralight si posiziona senza infamia e senza lode in un mercato di app per editing fotografico già bello saturo.

 

 

FACETUNE 2

Inserisco in questa lista la seguente app, per aiutarmi nell’indicizzazione organica e perché posso puntare ad un pubblico più giovane. 😉
Ovviamente si scherza, ma per chi avesse voglia di non lavarsi i denti per una settimana, ma poi apparire con i denti bianchi in foto…bhe pagatevi na mezza milionata per Facetune 2 e divertitevi. Ovviamente qui di professionale c’è poco in quanto gli stessi sviluppatori dicono “Siamo convinti che tu sia d’accordo che questa è la migliore app per trucco e bellezza sul mercato”, quindi molto distanti dell’essere un’app professionale per editing fotografico. Ma puntiamo ai teenager e mettiamola in lista! 😉

 

PROCAM 7

Unica app in questa lista per quello che riguarda il lato “scatto”, ammetto da videomaker non ho gran desiderio o necessità di scattare con altre app rispetto a quella nativa del mio iPhone, ma PROCAM 7 mi ha subito catturato per il suo facile utilizzo e per la grande quantità di controlli che permette di avere. Poter prendere il controllo di ISO, diaframma e tempi di scatto sul proprio cellulare è veramente molto interessante e questa app permette sia di scattare foto che registrare video avendo il pieno controllo del proprio dispositivo.  Alcune pecche di PROCAM 7: la batteria viene messa sotto sforzo in modo molto importante, manca la modalità HDR sulle foto.

 

Applicazioni per gestione foto su smartphone

 

GEMINI

Passiamo alla lista di applicazioni utili per gestire le foto all’interno del vostro smartphone e la prima che vi porto è GEMINI. Applicazione utile soprattutto per chi è un possessore di cellulari con poca memoria e che quindi desidera tenere solo le “foto utili” all’interno del suo dispositivo mobile. Questa applicazione infatti effettuerà uno screening di tutte le foto contenute nella vostra libreria andando a caccia di: foto doppie (o che possono sembrarlo), screenshot del display o foto a fogli, appunti o libri (tante volte usate per promemoria, ma poi inutili) e foto sfocate o non correttamente a fuoco. L’applicazione ovviamente poi lascerà a voi la decisione definitiva se eliminare o meno le foto incriminate. GEMINI viene venduta con un abbonamento mensile, soldi buttati o ben spesi? dipende da quanto siete ordinati a gestire i vostri contenuti multimediali.

 

 

GOOGLE FOTO

A mio avviso i servizi di Cloud e Storage Online di Google sono veramente inarrivabili sia come sicurezza che come qualità. Perché ho scelto di utilizzare Google Foto come mio backup per foto e video scattate dal mio cellulare? semplicemente perché utilizzando anche Google Drive per lavoro avrei investito 19.90€ all’anno per avere 200gb di spazio da poter usare sia per documenti che per tutte le mie foto. Ed ecco quindi che, avendo all’interno del mio cellulare tutte le foto scattate dal 2011, e volendo liberare dello spazio sul mio iPhone, ho deciso di minare tutte le mie foto su Google Foto andando a liberare quindi dello spazio sul mio dispositivo mobile. L’applicazione Google Foto è poi di facilissimo utilizzo e permettere di avere al sicuro e fruibile anche attraverso altri dispositivi tutte i vostri file multimediali. Voto 10

 

Applicazioni per editing video su smartphone

 

PREMIERE RUSH

Partiamo dall’app di casa Adobe che prova a portare un Adobe Premiere Pro su dispositivi mobile. Missione compiuta? Come sempre ed in linea con lo stile Adobe, applicazione niente male, ma di difficile utilizzo a causa soprattutto della grande instabilità software. Non male per fare qualche editing semplice, ma….dopo 3 esportazioni inizia la fase a pagamento (10€ al mese)…direi che non è proprio interessante soprattutto visto che non si può parlare di Editing per professionisti su smartphone.  In questo elenco in quanto di una famiglia importante come Adobe, ma non consiglio per coloro che non hanno l’abbonamento alla Creative Suite.

 

 

VIDEOSHOP

Applicazione di editing video con versione Free e versione a pagamento. A mio avviso anche la versione free può regalare grandi emozioni soprattutto per chi necessita comunque di un editing veloce del proprio cellulare. Come tutte le app che seguiranno in questo elenco consiglio VIDEOSHOP per chi deve fare dei piccoli lavori di editing video come tagliare e unire clip video, aggiungere una musica di sottofondo, inserire testi e transizioni. Unico lato negativo: non sono rimasto altamente impressionato dallo stile della timeline, ma qui ammetto che sia un commento da videomaker professionista.

 

POWERDIRECTOR

Procediamo spediti con un’altra applicazione di editing video e, riallacciandomi all’ultimo discorso fatto per l’app precedente, eccoci davanti ad un app con una timeline veramente molto carina e performante, infatti l’app è utilizzabile solo con il dispositivo in orizzontale, per permettere l’uso più corretto della linea del tempo e per rendere più “professionale” anche la fase di montaggio. Dopo avere aggiunto alcune clip al progetto ci rendiamo subito conto del potenziale di questa applicazione, abbiamo a disposizione un sacco di controlli e azioni, dalle più basiche fino ad alcune cose più complesse. Per quello che riguarda alcune parti dell’app (filtri, animazioni, transizioni, effetti ecc) abbiamo alcune cose che possono essere sbloccate solo in modalità Premium, ma garantisco che già la versione Free ha un bel po’ di potenziale per farsi spazio tra le app di editing video su smartphone. CONSIGLIO

 

FILMMAKER PRO

Bene bene bene, vi presento un’altra App veramente valida e a mio gusto che pulita e semplice. Anche qui ci troviamo di fronte ad un layout orizzontale in fase di editing veramente pulito ed essenziale. Come quasi tutte le app anche FILMMAKER PRO propone una versione Free, che ritengo abbastanza completa, e l’estensione Pro a pagamento (36€ all’anno) con una buona dose di skill aggiuntive rispetto alla versione Free. Consiglio anche questa app a chi necessita di piccole azioni sui suoi video, aggiungere qualche transizione e un titolo. Unica pecca, non esiste una funziona ANNULLA, quindi se tagliate un video e volete annullare l’operazione…dovete cancellare il video, importarlo nuovamente e tagliarlo in modo corretto. Per il resto, app di buona qualità, veloce e intuitiva.

 

KINEMASTER

Allora, partiamo del presupposto che faticherei a sentirmi soddisfatto lavorando su uno smartphone per editare un video, ma, credo, oserei dire…lo dico…credo che KINEMASTER possa essere la mia app preferita tra quelle che vi elenco qui. Perché la trovo perfetta nella sua semplicità, nella facilità di accedere a tutti i controlli e azioni che si possono fare. L’applicazione è di base gratuita, ma troviamo la possibilità di accedere ad un market per acquistare gif, animazioni ed effetti, per rendere ancora più top l’esperienza. Senza troppi giri di parole, credo che KINEMASTER potrebbe anche essere l’applicazione che può soddisfare realtà lavorative come Youtuber o social media manager che necessitano di un modo veloce e rapido di creare video.

 

Applicazioni per registrare video su smartphone

FILMIC PRO

Ed eccoci arrivati all’ultima app di questo elenco. Ed è forse quella che mi ha sorpreso più di tutte in quanto riesce a rendere il vostro smartphone…una vera e propria regia video, con una quantità di controlli infinita. Risoluzione, frequenza fotogrammi, la possibilità di essere utilizzata con dispostivi esterni (Osmo Mobile, Smooth 4, Cinema Robot). Perché e a chi la consiglio? sicuramente visto il costo (16,99€) a chi potenzialmente ha un dispositivo mobile utile per generare materiale multimediale di qualità e utilizzabile anche in campo professionale, a chi è appassionato di video e vuole spingere al massimo il suo cellulare in fase di ripresa. Sono infatti un sacco le possibilità di ripresa che ci da e Apple ha annunciato, all’uscita dell’iPhone 11 PRO, il fatto che FILMIC PRO potrà gestire una sorta di multicamera durante la registrazione di video, dando la possibilità all’utente di switchare in velocità tra le 4 telecamere presenti sui nuovi dispositivi di casa Apple. Interessante, rimaniamo tutti in attesa.

 

Attrezzatura Lavoro

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *